Condividi
Scrivimi
Naviga
Home / Il mal di schiena nei bambini

Nei bambini, il mal di schiena è diverso da quello dell'adulto, e spesso è segno di un disturbo più grave. Questo è tanto più vero se il bambino ha meno di 4 anni, e se il dolore è accompagnato da febbre o perdita di peso, debolezza, confusione, disturbi della deambulazione, dolore che si irradia a una o entrambe le gambe, problemi di incontinenza, dolore che impedisce di dormire. La causa più comune del mal di schiena è uno sforzo muscolare, e la condizione migliora quasi sempre da sé con il semplice riposo.

Nell'adolescenza il mal di schiena può invece diventare più persistente, ed è spesso legato alla rigidità dei muscoli della schiena e a una debolezza dei muscoli addominali. In questi casi è prescritta la fisioterapia per allungare la muscolatura della schiena e rinforzare quella addominale. Le cause più serie del mal di schiena richiedono invece un'identificazione precoce e un trattamento specifico e adeguato per evitare che il dolore peggiori. E' necessario rivolgersi al medico se il dolore dura per più giorni o tende ad aggravarsi. Tra le cause più gravi della patologia ricordiamo la cifosi dell'adolescente (cifosi di Scheuermann), la frattura della spina dorsale, lo slittamento delle vertebre (spondilolistesi del giunto lombosacrale), le infezioni (dischite), e alcuni tipi di tumore osseo.

I problemi muscoloscheletrici del bambino in crescita sono diversi da quelli di un adulto, così come lo è la risposta ai traumi, alle infezioni e alle deformità. A volte, quello che appare in prima battuta come un'anomalia è invece una semplice variazione del processo di crescita e si risolve spontaneamente con il tempo, così come molte condizioni sono uniche dell'infanzia, e non si possono verificare nella vita adulta. Il compito del chirurgo ortopedico pediatrico è di diagnosticare e curare i problemi muscoloscheletrici dei bambini, quali per esempio le deformità degli arti o della colonna vertebrale osservati alla nascita o più tardi (piede torto del neonato, scoliosi, dismetrie degli arti), e così via), le anomalie della deambulazione, i traumi ossei, le infezioni, i tumori e le patologie delle ossa o delle articolazioni.

Il materiale riassorbibile nella chirurgia del piede
Essendo il piede un organo di movimento, la mia attitudine è limitare il più possibile l'uso per la chirurgia di materiale metallico che porta a una rigidità e a volte a un'intolleranza. Negli ultimi anni il materiale metallico usato in precedenza è stato via via sostituito da materiale riassorbibile in polilattato (viti, cambre, pin) che è da preferire quando possibile all'uso di materiale metallico, essendo il polilattato riassorbito dall'organismo nel giro di 6-8 mesi e non dovendo essere rimosso.

ultimo aggiornamento 05/11/2014
© 2014 ortopediainfantile.it, tutti i diritti riservati | P.IVA 08708990158 | ultimo aggiornamento: 05/11/2014 | home page | note legali
Nota: le informazioni fornite da questo sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico/paziente
Home / Il mal di schiena nei bambini

Nei bambini, il mal di schiena è diverso da quello dell'adulto, e spesso è segno di un disturbo più grave. Questo è tanto più vero se il bambino ha meno di 4 anni, e se il dolore è accompagnato da febbre o perdita di peso, debolezza, confusione, disturbi della deambulazione, dolore che si irradia a una o entrambe le gambe, problemi di incontinenza, dolore che impedisce di dormire. La causa più comune del mal di schiena è uno sforzo muscolare, e la condizione migliora quasi sempre da sé con il semplice riposo.

Nell'adolescenza il mal di schiena può invece diventare più persistente, ed è spesso legato alla rigidità dei muscoli della schiena e a una debolezza dei muscoli addominali. In questi casi è prescritta la fisioterapia per allungare la muscolatura della schiena e rinforzare quella addominale. Le cause più serie del mal di schiena richiedono invece un'identificazione precoce e un trattamento specifico e adeguato per evitare che il dolore peggiori. E' necessario rivolgersi al medico se il dolore dura per più giorni o tende ad aggravarsi. Tra le cause più gravi della patologia ricordiamo la cifosi dell'adolescente (cifosi di Scheuermann), la frattura della spina dorsale, lo slittamento delle vertebre (spondilolistesi del giunto lombosacrale), le infezioni (dischite), e alcuni tipi di tumore osseo.

I problemi muscoloscheletrici del bambino in crescita sono diversi da quelli di un adulto, così come lo è la risposta ai traumi, alle infezioni e alle deformità. A volte, quello che appare in prima battuta come un'anomalia è invece una semplice variazione del processo di crescita e si risolve spontaneamente con il tempo, così come molte condizioni sono uniche dell'infanzia, e non si possono verificare nella vita adulta. Il compito del chirurgo ortopedico pediatrico è di diagnosticare e curare i problemi muscoloscheletrici dei bambini, quali per esempio le deformità degli arti o della colonna vertebrale osservati alla nascita o più tardi (piede torto del neonato, scoliosi, dismetrie degli arti), e così via), le anomalie della deambulazione, i traumi ossei, le infezioni, i tumori e le patologie delle ossa o delle articolazioni.

Il materiale riassorbibile nella chirurgia del piede
Essendo il piede un organo di movimento, la mia attitudine è limitare il più possibile l'uso per la chirurgia di materiale metallico che porta a una rigidità e a volte a un'intolleranza. Negli ultimi anni il materiale metallico usato in precedenza è stato via via sostituito da materiale riassorbibile in polilattato (viti, cambre, pin) che è da preferire quando possibile all'uso di materiale metallico, essendo il polilattato riassorbito dall'organismo nel giro di 6-8 mesi e non dovendo essere rimosso.

ultimo aggiornamento 05/11/2014
© 2014 ortopediainfantile.it, tutti i diritti riservati | P.IVA 08708990158 | ultimo aggiornamento: 05/11/2014 | home page | note legali
Nota: le informazioni fornite da questo sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico/paziente